Rudi Mathematici

Written By: sciencepagesit
Nome Rudi Mathematici
Argomento matematica
Pubblico generale
Accesso gratuito
Sito interattivo no
Strumento web non interattivo
Sito web moderato ND
Produttore non profit
Età produttore adulto
Uso social network/online community ND
Social network/online community ND
Paese Italia
Regione Piemonte
Città Torino
Ultimo anno di attività 2012
Note  Autori anche di Rudi Matematici
URL http://www.rudimathematici.com

Chi c’è dietro Rudi Mathematici?

Alice Riddle - Rudy d'Alembert - Piotr R. Silverbrahms

Intervista a Rudi Mathematici:

Cos’è Rudi Mathematici?

– Rudi Mathematici nasce e continua a vivere come una e-zine di matematica ricreativa, mensile e completamente gratuita, nata “nell’altro millennio” (febbraio 1999). Ma siccome ha una certa età, ha avuto anche una sensibile evoluzione: dal piccolo foglio che raccoglieva alcuni problemi è diventata un contenitore di diverse rubriche: celebrazioni di compleanni di matematici, articoli di matematica “interessante” (a insindacabile giudizio di Rudy), soluzioni e dialogo dei lettori, recensioni di libri scritti da lettori della rivista, e altro ancora. Ogni anno, il “tredicesimo numero” dell’anno è un calendario che mette i matematici al posto dei santi. Ma allo stesso tempo Rudi Mathematici è anche un sito, nato qualche tempo dopo l’e-zine, che ha consentito all’e-zine stessa di diventare ragionevolmente famosa tra gli amanti della matematica ricreativa: sito che è nato per la conservazione, distribuzione e presentazione della rivista, ma che ha raggiunto anch’esso una vita propria, con informazioni e contenuti anche indipendenti, e soggetto a revisioni piuttosto frequenti. Infine – ma forse soprattutto – ormai, per quasi tutti quelli che li conoscono, i “Rudi Mathematici” sono anche gli autori: il che ci porta direttamente alla prossima domanda.

Come nasce e chi siete?

– La rivista nacque dallo stupore di Alice e Rudy nell’accorgersi che anche fior di laureati in materie scientifiche non riuscivano a cogliere il lato divertente della matematica; dopo i primi due numeri (distribuiti via e-mail ad una trentina di persone), viene coinvolto Piotr che, essendo il più logorroico del gruppo, porta rapidamente il numero di pagine al valore medio di 25 al mese e fa approdare RM su Internet. Sin dalle origini, il gruppo ha mantenuto la stessa composizione: Rudy d’Alembert (che l’anagrafe continua a chiamare Rodolfo Clerico, nato e residente a Torino, formato alla facoltà di Fisica dell’Università di Torino); Alice Riddle (ovvero Francesca Ortenzio, nata a Torino e residente a Zurigo, che il Politecnico di Torino ha decretato essere un’ingegnere – e l’apostrofo non è un errore); Piotr Rezierovic Silverbrahms (cioè Piero Fabbri, nato a Terni e residente in provincia di Torino, compagno di università di Rudy a Fisica, Torino). I tre si occupano principalmente di parti diverse della rivista (salvo mescolare le carte ogni tanto per confondere i lettori): Rudy scrive le parti più tecniche: i problemi e gli articoli di matematica più complessa. Piotr è responsabile dei “compleanni”, delle recensioni, e di tutta la corrispondenza con il mondo esterno. Alice produce le “Soluzioni e Note”, gestisce praticamente da sola il sito, è editor e impaginatrice dell’e-zine, e organizza tutto quello che c’è da organizzare (sì, certo: il vero capo è lei).

Che cosa fate?

– Anche se alcuni si stupiscono quando vengono a saperlo, i Rudi Mathematici non solo non sono matematici (vedi risposta precedente), ma sono anche puramente dilettanti, nel senso che riescono a sopravvivere solo facendo dei lavori che con la matematica, ricreativa o meno, non hanno praticamente nulla a che vedere. Lavorano tutti e tre nell’ICT (Information and Communication Technology), ma in aziende diverse (non sono colleghi: due di loro lo sono stati per un po’, ma ora non più). Nella loro identità segreta di Rudi Mathematici, oltre a produrre un numero di e-zine al mese, portare avanti blog, sito e tutti gli annessi e connessi, sono riusciti a scrivere due libri (“Rudi Simmetrie” e “Rudi Ludi”: il terzo della trilogia non procede) e ogni tanto tengono conferenze: di solito sugli aspetti ricreativi della matematica, ma non solo.

Quali sono le vostre prospettive future?

– Vedere se si riesce ad arrivare a scrivere il numero d’ordine dell’e-zine in un nuovo format